Browsing Category

Piatti Unici

Antipasti, Piatti Unici, Primi Piatti

Supplì cacio, pepe e fontina

suppli2

Supplì cacio, pepe e fontina (da Roma alla Valle D’Aosta)

Il Supplì cacio, pepe e fontina nasce dall’unione di due terre che amano i propri ingredienti e le proprie ricette. E’ un connubio perfetto fra la tradizione romana del supplì, la cacio e pepe e la fontina DOP della Valle d’Aosta.
Croccanti e fragranti con un profumo inconfondibile ed un cuore tenero e filante che fa venire l’acquolina in bocca.

suppli2

Con questa ricetta partecipo al Contest Concorso Fontina Valle d’Aosta

del Blog Un Architetto in Cucina in collaborazione con

l’Assessorato all’Agricoltura e Risorse Naturali della Valle d’Aosta”

Ingredienti per 8 supplì

300 gr di riso

150 gr pecorino romano
pepe q.b.

2 uova
pan grattato per copertura
fontina DOP (8 rettangoli spessi)
olio per friggere

suppli4

Preparazione

Per prima cosa dovrete mettere a bollire abbondante acqua salata e quando avrà raggiunto il bollore, versare il riso e lasciar cuocere. Togliere molto al dente tenendo da parte una bella tazza di acqua di cottura.

In una ciotola capiente, versare il pecorino romano grattato, il pepe e con l’aiuto di una frusta mescolare aggiungendo a mano a mano l’acqua di cottura del riso fino ad ottenere una cremina omogenea senza grumi. Versare il riso continuando a mescolare. La crema si sposerà perfettamente con il riso che assorbirà i sapori e gli odori..

Lasciar raffreddare qualche minuto il piatto e poi formare delle palline allungate.
Contemporaneamente, in un pentolino dai bordi alti mettere l’olio a scaldare.
Creare, nel verso della lunghezza, un solco con il dito ed adagiare all’interno la fontina DOP precedentemente tagliata nel verso, anch’essa, della lunghezza. Chiudere su se stesso il supplì.

Sbattere le due uova all’interno di un piccolo contenitore, adagiare all’interno, uno per volta, il supplì e dopo averlo bagnato in tutta la sua forma, farlo rotolare nel pan grattato in modo da creare una copertura omogenea.

Adagiare i supplì all’interno dell’olio e lasciar dorare.

Mangiare caldi in modo che si possa assaporare un’ esplosione di gusti che al primo morso ci fa capire che siamo decisamente a Roma con la classica cacio e pepe e in un attimo ci troviamo fra le montagne della Valle d’Aosta grazie cremosità della fonduta DOP che regala a questo piatto un gusto spiccato ed un qualcosa in più.

suppli3

mi puoi trovare su

Facebook

Instagram

Twitter

Piatti Unici, Primi piatti verdure, Ricette Vegetariane

Lasagna verde con broccolo romano

lasagna verde con broccolo romano

Lasagna verde con broccolo romano

Sono nata “pastasciuttara” e non rinuncio mai a mangiarla! Oggi vi voglio presentare la mia Lasagna verde con broccolo romano. Vi è mai capitato che lessiate tanti broccoli per contorno e questo contrno vi resti anche per piu di un giorno? Bene, da me, non mangiano la stessa verdura due giorni consecutivi ed è anche vietato buttare il cibo quindi in questi casi bisogna inventare qualcosa! E perché non preparare una delicatissima Lasagna?
E bene si. Ha un gusto molto delicato ma è sicuramente molto nutriente. E’ adatta ai vegetariani ma sopratutto è una magia per far mangiare le verdure ai bambini!

N.B. Il broccolo romano, chiaramente, è facilmente reperibile in tutte le città Italiane (e probabilmente anche all’estero, ormai), in tutti i mercati e supermercati. Quindi non spaventatevi, con la paura di non trovarlo.

Allora, continuate a leggere per sapere come l’ho preparata…

lasagna verde con broccolo romano2

lasagna verde con broccolo romano2

Ingredienti
Lasagna secca o fresca
Broccolo romano
Besciamella fatta in casa qui
100 gr mozzarella
parmigiano quanto basta

Preparazione

Per prima cosa, lessare i broccoli ed una volta aldenti, passarli in padella con aglio olio e peperoncino (se gradito).
Preparare la besciamella secondo la mia ricetta, unire i broccoli e frullare tutto insieme.
In una teglia di alluminio versare un pochino di besciamella con broccolo, adagiare la pasta per lasagna, di nuovo la besciamella ed aggiungere il parmigiano e un po di mozzarella sbriciolata. Proseguire in questo modo, a strati, fino a quando gli ingredienti saranno finiti e dovrete terminare con la besciamella, parmigiano e mozzarella.
Infornate coperta con carta alluminia per 30 minuti, dopodichè scoprire e lasciar finire di cuocere.

E’ un piatto unico che piace davvero a tutti, grandi e piccoli… che non sapranno cosa si nasconde all’interno! 😀

Potete trovarmi anche su
Facebook
Instagram

Antipasti, Piatti Unici

Panzerotti: Romani vs Pugliesi

Panzerotti: Roma vs Puglia

Cosa se non dei sofficissimi Panzerotti per la
“Cooking Challenge 2016 – sfida a 4 mani tra food blogger”? di Cookaround
Partecipo a questa sfida con la mia amica Chiara di VanigliaBourbon, pugliese DOC, che partecipa con la ricetta tradizionale, già parecchio godereccia. (qui per la ricetta completa).
Io, romana, ho personalizzato la ricetta pugliese con un ripieno tutto romano. All’Amatriciana.
Perchè proprio con Chiara?
Con Chiara perché l’ho conosciuta qualche mese fa proprio grazie alla passione che abbiamo in comune per la cucina. Prima di conoscere lei, ho conosciuto il suo blog (andateci a dare un’occhiata, troverete davvero tante belle idee per ogni occasione) e poi tutto è andato di conseguenza fino ad ora quando all’1 del mattino ci ritroviamo a parlare di cucina, possibili ricette e accostamenti, ma ovviamente non solo perché è nata una gran bella amicizia.

“Se un panzerotto ad hoc vuoi mangiare, da Chiara e Michela devi andare”

Panzerotti 1
“COOKING CHALLENGE 2016 – sfida a 4 mani tra food blogger”

Ingredienti (per 10 panzerotti circa)

400 gr di farina tipo 2
100 gr di semola rimacinata
100 ml di acqua tiepida
150 ml di birra chiara a temperatura ambiente
12 gr di lievito di birra fresco
40 ml di olio extra vergine d’oliva
10 gr di sale fino
3 gr di zucchero

Farcitura all’Amatriciana
1 cucchiaio di olio e.v.o
guanciale tagliato a strisce spesse
pomodoro polpa
sale q.b.
1 pizzico di peperoncino
pecorino Romano

Olio di semi quanto basta per friggere

Panzerotti 2

Preparazione

  • 1
  • Per prima cosa preparare il sugo all’Amatriciana mettendo in un pentolino il guanciale tagliato, con l’olio ed un pizzico di peperoncino

  • 2
  • Aggiungere il pomodoro, salare e lasciar cuocere

  • 3
  • Aggiungere tanto pecorino

  • 4
  • In un bicchierone porre l’acqua tiepida, l’olio e scioglierci il lievito e lo zucchero;

  • 5
  • Aggiungere quindi e la birra;

  • 6
  • In una ciotola capiente o su una spianatoia, miscelare le due farine, creare una fontana al centro e versare i liquidi che precedentemente sono stati miscelati;

  • 7
  • Impastare fino ad assorbimento;

  • 8
  • Addizionare il sale e lavorare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo;

  • 9
  • Dividerlo quindi in tante palline da 100 gr l’una;

  • 10
  • Sistemare sulla spianatoia le palline ben pirlate e lasciar lievitare fino al raddoppio (3 ore) al riparo da fonti di corrente, tenute al calduccio sotto ad una coperta;

  • 11
  • Successivamente stendere le palline con un mattarello, farcirle con il sugo all’Amatriciana e con altro pecorino;

  • 12
  • Sigillare i lati ripiegandoli su se stessi e pigiando con i polpastrelli;

  • 13
  • Friggere in olio ben caldo (165°-170°);

  • 14
  • Scolare su carta assorbente e servire!

    Panzerotti
    Segreto Segretissimo
    Per chiudere al meglio i panzerotti ed evitare che si aprino in cottura, è necessario NON utilizzare la farina per stendere l’impasto e NON aggiungere nè acqua nè tantomeno uovo.
    Se fate fede a questi consigli, vedrete che in cottura non se ne aprirà nemmeno uno!

    Antipasti, Piatti Unici, Secondi piatti

    Omelette armonia di tartufi

    Ciao a tuttiii!
    Oggi vi presento un piatto super gustoso…Il tartufo con l’uovo è la morte sua ed oggi vi consiglio un piatto molto semplice da preparare e molto molto buono: l’Omelette armonia di tartufi.
    Profumata e gustosissima questa Omelette armonia di tartufi vi piacerà tantissimo!
    E’ ideale come antipasto o come secondo. Stra-buona in un bel panino ricco…
    Preparatela ai vostri amici e parenti e resteranno a bocca aperta per la semplicità del piatto!

    Curiosi di sapere come prepararla in modo semplice e veloce? Continuate a seguirmi…

    IMG_20160411_172428

    Ingredienti
    3 uova
    pizzico di sale
    Parmigiano q.b.
    filo d’olio
    3/4 fette di Formaggio saporito e fresco
    Tartufo q.b. io ho scelto Armonia di Tartufi La Cerca

    IMG_20160411_172310

    Preparazione

  • 1
  • Sbattere 3 uova con il pizzico di sale ed il parmigiano

  • 2
  • Versare le uova sbattuta in padella con un filo di olio e lascia cuocere

  • 3
  • Girare la frittata e in una metà aggiungere le fette di formaggio e nell’altra metà l’Armonia di tartufi

  • 4
  • Chiudere a libro e lasciar sciogliere il formaggio e finire di cuocere

  • 5
  • Tagliare a metà e servire calda la nostra Omelette armonia di tartufi super buona 😉

    IMG_20160411_171956

    Se preparate la mia Omelette armonia di tartufi fatemelo sapere e seguitemi anche sulla mia pagina facebook ComeUnaPentolaDiFagioli Facebook

    Piatti Unici, Primi Piatti

    Casarecce ricotta di bufala e pancetta

    Eccoci, oggi vi voglio presentare un piatto davvero godurioso: le Casarecce ricotta di bufala e pancetta.
    Un primo piatto davvero molto delicato che potrete preparare anche per il pranzo della domenica o per sorprendere i vostri amici durante una buonissima cena. Sono certa che resteranno a bocca aperta per la bontà. Le Casarecce sono perfette per avvolgere la ricotta che a sua volta attira a sè una croccantissima pancetta… MMM peccato che sono finite!

    Una sorpresa per il palato…

    IMG_20160409_135958

    Ingredienti
    Olio e.v.o q.b
    Pancetta
    300 gr di ricotta di bufala
    250gr di Casarecce Liguori
    Pepe una spolverata

    IMG_20160409_193418

    Preparazione

  • 1
  • Mettere sul fuoco abbondante acqua salata e versare le Casarecce a bollore.

  • 2
  • Nel frattempo, tagliare una fetta di pancetta, togliere la cotica e tagliarla a tocchetti o a strisce non troppo fini.

  • 3
  • In una padella, aggiungere l’olio, la pancetta e lasciar cuocere

  • 4
  • Ammorbidire la ricotta con un poco di acqua di cottura della pasta ed aggiungerla alla padella con la pancetta

  • 5
  • Scolare le casarecce e versarle nella padella con il condimento. Mantecare ancora per 1 minuto e servire calde con una spolverata di pepe.

    IMG_20160409_140135

    E’ un primo piatto buonissimo e dal sapore deciso e delicato al contempo!

    In collaborazione con Degustabox

    logo-degustabox

    Seguiteli anche su Facebook nella loro pagina facebook –> Degustabox per le ultime novità!

    Piatti Unici, Primi Piatti, Primi piatti verdure

    Risotto radicchio trevigiano e taleggio

    Risotto radicchio trevigiano e taleggio

    Buon giorno!
    Oggi, nella cucina di Come una pentola di fagioli vi presentiamo un primo piatto davvero molto gustoso: Risotto di radicchio trevigiano e taleggio.
    Amo il radicchio trevigiano ed amo il taleggio, ma non avevo mai mangiato un risotto con questo accostamento e ne sono rimasta piacevolmente incantata *__*!

    Seguitemi per sapere come l’ho preparato…

    Risotto radicchio trevigiano e taleggio

    Risotto radicchio trevigiano e taleggio

    Ingredienti (Per 2 persone)
    1 cucchiaio di olio
    2 fette di cipolla
    1 1/2 di radicchio trevigiano
    sale q.b
    brodo vegetale veloce secondo questa ricetta QUI
    250 gr circa di riso
    100 gr circa di taleggio Mauri formaggi
    parmigiano q.b.

    Preparazione

  • 1
  • Mettere a cuocere e bollire il brodo vegetale

  • 2
  • Nel frattempo, in una casseruola capiente mettere a soffriggere l’olio con la cipolla

    Risotto radicchio trevigiano e taleggio

    Risotto radicchio trevigiano e taleggio

  • 3
  • Aggiungere il radicchio trevigiano lavato e tagliato a pezzetti e salare

    Risotto radicchio trevigiano e taleggio

    Risotto radicchio trevigiano e taleggio

  • 4
  • Lasciar cuocere e afflosciare il radicchio

    Risotto radicchio trevigiano e taleggio

    Risotto radicchio trevigiano e taleggio

  • 5
  • Aggiungere il riso
    IMG_20160214_200912
    e mescolarlo con una paletta

  • 6
  • Aggiungere un po di brodo e lasciar cuocere
    IMG_20160214_200947

  • 7
  • Continuare con questo procedimento fino a cottura del riso.
    Aggiungere quindi il taleggio tagliato a pezzi
    IMG_20160214_201018
    e lasciarlo sciogliere per mene mescolando ed amalgamando con una paletta

  • 8
  • Spegnere il fornello ed aggiungere il parmigiano q.b. e a gradimento e mescolare
    IMG_20160214_201047

  • 9
  • Impiattare e servire caldo
    IMG_20160214_201250

    Risotto radicchio trevigiano e taleggio

    Risotto radicchio trevigiano e taleggio

    Antipasti, Piatti Unici

    Sandwich di melanzane

    Veloci, croccanti, gustosi e buonissimi.. vi presento i Sandwich di melanzane che sono stati preparati nella cucina di Come una pentola di fagioli oggi, per pranzo. Sveglia tardi, di corsa a fare la spesa.. Torni e sono le 13:00
    A I U T O ! Avevo delle melanzane ferme in frigo che non avevo voglia di mangiare nel solito modo, mozzarella.. uovo… si! Ci preparo un buonissimo piatto…

    Curiosi? Allora seguitate a leggere..

    12376043_884875514961790_5079010028268014855_n

    Ingredienti
    1 melanzana
    1 uovo
    1 mozzarella
    pan grattato
    sale q.b.
    olio evo q.b.

    Preparazione

  • 1
  • Per prima cosa, lavare, asciugare e tagliare a rondelle le melanzane

  • 2
  • Tagliare a fettine la mozzarella

  • 3
  • Salare le rondelle di melanzane, adagiare sopra una rondella la fettina di mozzarella e chiudere con un altra rondella. (? 😀 ?)

  • 4
  • Sbattere l’uovo e salare q.b.

  • 5
  • Immergere i Sandwich nell’uovo ricoprendoli totalmente e impanare nel pan grattato.

  • 6
  • Coprire una teglia con carta forno che a sua volta, ungerete con un po di olio

  • 7
  • Adagiate sopra i Sandwich di melanzane

    12369090_884875468295128_554986232889324215_n

  • 8
  • Ed infornare a 175° fino a cottura. (Aiutatevi con una forchetta)

    12295512_884875574961784_7806879175343483687_n12342866_884875531628455_1644314011096607003_n

    ***Se ti piacciono le mie ricette, aiutami a farle conoscere.. condividile con i tuoi amici! GRAZIE 😀 !

    Piatti Unici, Primi Piatti

    Lasagna

    Lo so lo so che con questo caldo non avete voglia di accendere il forno.. Ma come si fa a resistere ad una deliziosa Lasagna? 😀
    Oggi, nella cucina di Come una pentola di fagioli è stata preparata e… mangiata! 😛

    Continuate a leggere per la ricetta…

    11760324_818285274954148_3617222972860556394_n

    Ingredienti
    500 gr di Lasagne Pasta di Camerino
    Sugo con ragù
    500 gr di mozzarella
    Parmigiano Reggiano q.b.

    Preparazione

  • 1
  • Per prima cosa bollire per 5 minuti le lasagne in acqua bollente, salata.

  • 2
  • In una lasagnera, mettere un po di sugo al ragù

  • 3
  • Adagiare uno strato di lasagne, aggiungere uno strato di sugo, mozzarella a pezzetti e tanto parmigiano reggiano

  • 4
  • Continuate così fino ad arrivare alla fine della lasagnera. Ultimando con del parmigiano.

  • 5
  • Infornare in forno pre-riscaldato a 180°. Sfornare quando la superficie sarà ben croccante.

    11800100_818285341620808_2392962596199914763_n

    Un vostro click su “MI PIACE”, “CONDIVIDI”, fa la differenza… GRAZIE!!! 😀

    Piatti Unici

    Melanzane alla parmigiana fredde

    Quest’oggi, il blog di Come una pentola di fagioli vi presenterà le Melanzane alla parmigiana fredde.
    Sono buonissime fatte al forno o in tegame d’inverno… ma questa volta, le prepariamo fredde.
    Come?

    Continuate a leggere per sapere come sono state preparate

    11059376_810617079054301_8238289866862286284_n

    11745599_810616969054312_7039163877788637830_n

    Ingredienti (Per 2 persone)
    1 carota
    1 sedano
    olio q.b.
    250 gr di macinato sceltissimo
    400 ml di passata di pomodoro
    sale q.b.
    4 melanzane allungate
    2 uova grandi
    olio per friggere q.b.
    parmigiano

    Preparazione

  • 1
  • In un pentolino mettere a soffriggere una carota ed un gambo di sedato tagliati a pezzettini con l’olio e.v.o

  • 2
  • Aggiungere il macinato e lasciar cuocere

  • 3
  • Quando il macinato si sarà quasi finito di cuocere, aggiungere il pomodoro, un pizzico di sale e finire la cottura

  • 4
  • In un altro pentolino dai bordi alti, versare l’olio per friggere q.b.

  • 5
  • Nel frattempo lavare e tagliare per lungo le melanzane, a fette

  • 6
  • Rompere le due uova in una ciotola e sbatterle un po

  • 7
  • Immergere le fette di melanzane nell’uovo, da una parte e dall’altra e metterle a friggere nell’olio ormai caldo

  • 8
  • Grattare tanto il parmigiano a parte

  • 9
  • Terminato di friggere tutte le fette delle melanzane e componiamo il piatto

  • 10
  • Prendere una terrina dai bordi piuttosto alti, mettervi dentro un cucchiaio di ragù, aggiungere il parmigiano, coprire con le melanzane fritte e ricominciare aggiungendo il ragù… così via fino ad arrivare ai bordi terminando con del parmigiano

  • 11
  • Mettere la terrina in frigorifero fino a quando sarà completamente fredda

  • 12
  • Passato il tempo necessario, togliere dal frigorifero e servire

    11745599_810616969054312_7039163877788637830_n

    Un vostro CLICK su “MI PIACE”, “CONDIVIDI” e sulle “STELLINE” fa la differenza… GRAZIE!!! 😀

    CONSIGLIA Marmellata di prugne e zenzero

    Send this to a friend