Dolci, Dolci e Lievitati, Natale

Panettone al pistacchio

Panettone2

Panettone

Finalmente il Panettone!

Impresa ardua ma alla fine ce l’abbiamo fatta. E si, perché in realtà il Panettone è leggermente più complesso rispetto al Pandoro ma con questa ricetta che mi ha passato la mia amica Clara, è assolutamente realizzabile! Io l’ho rivisitato un pochino. Come? Seguite la ricetta passo passo e sicuramente anche voi riuscirete nell’intento ma la cosa che non dovete fare è: spaventarvi e dire che non ce la potete fare! Ce la fate, ce la fate.. Quindi all’opera!

Un unico impasto per avere un Panettone bu o ni ssi mo! Morbido, e soffice con quel profumo che sa di Panettone! E se siete arrivati a leggere fino a qui.. Dovete provarlo assolutamente!

Il procedimento è più breve perché è pensato proprio per chi lavora o per chi non ha molto tempo ma vuole comunque un ottimo e sottolineo OTTIMO risultato.

Ingredienti per 1 panettone da 1 kg

Crema al pistacchio

  • 500ml di crema pasticcera
  • 200/250 gr crema di pistacchio (a gusto proprio)

Preparare la crema pasticcera e quando è ancora calda, versare all’interno la crema di pistacchio. Mescolare bene e lasciar freddare.

Biga

  • 50 gr farina
  • 25 gr acqua
  •  5 gr ldb

Sciogliere il lievito nell’acqua, aiutandosi con la coda di una forchetta ed aggiungere la farina. Rendere il composto omogeneo. Far lievitare per 1 ora circa (fino al raddoppio)

Impasto unico

  • 312 gr di farina W360 – 400
  • 127 gr di acqua
  • 142 gr di zucchero
  • 30 gr di Miele
  • 8 tuorli  (uova medie)
  • 175 gr di burro  freddo di frigo
  • 4 gr di sale
  • 150 gr di arancia candita a pezzettini
  • Buccia grattugiata di 2 arance
  • 1 stecca di vaniglia
  • 2 cucchiai di liquore all’arancio
  • 150 gr gocce di cioccolato

 

Procedimento

Versare nell’impastatrice la farina, l’acqua, la biga, il liquore, il miele e la buccia delle arance. Addizionare lo zucchero ed i tuorli d’uovo alternandoli, a più riprese.
L’impasto inizia ad amalgamare bene, quindi aggiungere il burro poco per volta ed incordare.
Aggiungere infine il sale e far assorbire bene. Per ultimi, l’arancia candita tagliata a pezzettini o se preferite frullata è fatta diventare pastosa e poi le gocce di cioccolato.

Asciugare l’impasto portando le parti esterne verso l’interno, pirlare su un piano da lavoro e mettere a lievitare a temperatura ambiente fino al raddoppio.
Una volta che l’impasto è bel lievitato, pirlare di nuovo in modo abbastanza stretto e mettere all’interno del pirottino di carta. Lasciar lievitare ben chiuso in modo che non passi l’aria (utili le buste della spesa in plastica), fino a quando la cupola del Panettone raggiunge il bordo.
Cuocere a 160° per circa 40 minuti.

Sfornare, infilare con dei ferri da lana e capovolgere a testa in giù in modo che non smonti la cupola. Lasciare così fino al giorno successivo.

Attenzione: prima di infornare, le piu audaci, possono lasciar riposare circa 15 minuti all’aria aperta il Panettone, dopodiché con una lama liscia, tagliare superficialmente, a croce, la cupola senza affondare troppo la lama, al centro mettere un pezzetto di burro e cuocere a 160° per circa 30 minuti.

N.B. È possibile far lievitare l’impasto in frigo per tutta la notte (12 ore circa) una volta terminato i passaggi con l’impastatrice, per poi proseguire con il procedimento il mattino seguente.

Una volta ben raffreddato,create dei fori sulla cupola è con l’aiuto della sac a poche, spremere all’interno la crema al pistacchio. Potrebbe anche terminare qui ma se siete proprio golose come me ? ed avete del cioccolato bianco, fatelo sciogliere con 2 cucchiai di crema pure di pistacchio e versare sulla cupola aggiungendo qualche pistacchio senza sale. Ed voilà!

Provate questa ricetta, nessuno dice sia semplice ma immaginate la soddisfazione dopo??

E se vi va, seguite la mia pagina Facebook ed il mio profilo Instagram.

Panettone2

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

CONSIGLIA Crostata al caffè senza cottura

Send this to a friend